Foto1

Le grandi potenzialità commerciali del Porto di Taranto si rivelano a partire dal giugno 2001 con l’apertura di un terminal contenitori tra i più moderni esistenti nel Mediterraneo, con una capacità di movimentazione di oltre 2 milioni di TEU all’anno.

Il Terminal di Taranto, gode di una posizione baricentrica rispetto alle rotte principali tra Oriente e Occidente e costituisce il punto di snodo di un’arteria globale di collegamento con il Vicino/Medio/Estremo Oriente, le Americhe e l’Europa.

  • UNO SGUARDO AL FUTURO

La movimentazione di container dal 2001 ha avuto per dieci anni un trend in continuo consolidamento, rendendo Taranto uno dei primi terminal del Mediterraneo.
L’ulteriore crescita delle attività terminalistiche verrà resa possibile dai lavori di dragaggio per l’adeguamento dei fondali a -16,50 mt, che saranno completati entro giugno 2016.

  • RAPIDO INOLTRO DEI CONTAINER VIA FERROVIA E VIA STRADA

Sul terminal sono presenti impianti di prim’ordine per caricare e scaricare treni portacontainer, grazie a un fascio di cinque binari collegati direttamente alla rete ferroviaria nazionale sul lato di ponente. Due gru a portale su rotaia assicurano il carico/scarico dei contenitori dai convogli in tempi rapidi. Sono in corso lavori di potenziamento dei collegamenti che consentiranno la formazione di treni da 750 m.

Il transit time per i container dal Porto di Taranto al Centro Europa (terminal di Munich-Riem) è di circa 30 ore. Gli autocarri in entrata/uscita dal terminal possono usufruire di collegamenti immediati con la rete stradale nazionale. Il collegamento con la rete autostradale dista 15 Km ed è privo di “colli di bottiglia”.

collegamento

partenza  

 

 

 

 

 

 

 

 

   

  • TUTTE LE ATTREZZATURE

Il terminal dispone di 10 gru a portale per operazioni tra nave e banchina:

  • le due più grandi sono ultra post-panamax con uno sbraccio di 22 file (67 metri) e una portata di 60 tonnellate (75 tonnellate al gancio);
  • le altre otto gru sono super post-panamax con uno sbraccio di 18 file (52 metri) e una portata di 50 tonnellate (75 tonnellate al gancio).

È anche disponibile una gru mobile con uno sbraccio di 50 metri ed una portata di 100 tonnellate.

Il piazzale è dotato di 20 gru a portale su rotaia con una luce di 32 metri e una portata di 40,6 tonnellate.
Il terminal è dotato di un’area operativa di 110 ettari con 25 ettari di piazzale, dove sono disponibili 7.062 posizioni a terra per container, pari ad una capacità complessiva di 35.310 TEU. La capacità di stoccaggio per i container vuoti è invece di 45.000 TEU, mentre 900 prese di corrente sono a disposizione per i container refrigerati. 

 91010011 PICT0008 PICT0037 Container frigo 2